“Dopo quegli anni di lancinante nostalgia, Westhill per lei sarebbe dovuto essere un paradiso, invece qualcosa era cambiato… Senza rendersene conto, negli anni trascorsi lontano da casa si era lasciata alle spalle l’infanzia…”

Carissimi BookLovers,

da quanto tempo non pubblico un’opinione. Ho impiegato un po’ più del solito a finire questo romanzo, eppure sono impaziente di parlarvene perché è stata una lettura intensa e coinvolgente. E come non potrebbe, essendo un libro di Charlotte Link??? 😉

wp_20161010_11_16_24_pro

Autore: Charlotte Link
Anno pubblicazione: 2009
Casa Editrice: Tea
Prezzo: € 9,00
Pagine: 611

Trama Tea

Barbara e Ralph decidono di passare le vacanze di Natale in un’affascinante quanto misteriosa casa di campagna nello Yorkshire: sarà l’occasione per stare un po’ da soli e per tentare di salvare il loro rapporto. Ma la tranquilla vacanza si trasforma presto in un’esperienza disastrosa. Bloccati da una violenta tempesta di neve, senza viveri, senza elettricità e senza legna da ardere, i due non riescono a trattenere i contrasti. Alla ricerca di qualcosa da mangiare nella vecchia rimessa, Barbara s’imbatte casualmente nel diario della precedente padrona di casa e comincia a leggerlo… Ne emerge il ritratto di una donna appassionata, ribelle e anticonformista, ma a poco a poco, da quelle pagine segnate dal tempo, fuoriesce anche un terribile segreto, la cui scoperta metterà Barbara in grave pericolo.

La mia opinione

Una storia su due livelli temporali, come è tipico di questa autrice, in cui si intrecciano i destini di due donne all’apparenza forti, coraggiose, indipendenti, che però nel corso della storia si riveleranno in tutte le loro insicurezze, le loro mancanze, i loro difetti. Intorno a loro un corollario di personaggi diversissimi che con le loro scelte influenzeranno la vita delle due protagoniste e saranno da loro influenzati.

In questa storia il personaggio che sicuramente conquista di più è proprio Frances Gray, protagonista e autrice del diario letto da Barbara. La sua è una figura intensa, appassionata, fedele. Una donna fuori dagli schemi per il suo periodo storico che con le sue scelte ha involontariamente deciso la vita di coloro che le stavano attorno. Eppure questa figura spesso descritta come fredda, lucida e incapace di profondi sentimenti nasconde un’anima ferita dalla vita, incompresa da tutti. Nasconde una donna che, a modo suo, ha dato se stessa per gli altri senza ricevere in cambio un piccolo segno di riconoscimento. Leggendo il romanzo si intuisce come la freddezza e l’autocontrollo di Frances siano la corazza di una donna non troppo bella, cresciuta all’ombra della sorellina perfetta per aspetto fisico e carattere, una donna che non riesce a trovare un posto nel mondo se non nella casa di famiglia che manda avanti meglio di come farebbe un uomo ma per questo suscita la vergogna di chi la circonda. Una donna che ha sfidato le convenzioni sociali ritagliandosi un posto nella società oltre quello di moglie e di madre che da lei ci si sarebbe aspettato, e che ha pagato a duro prezzo la scelta di voler essere indipendente e di voler cercare un posto nel mondo. Attorno a lei personaggi femminili come la sorella e la “quasi figlia adottiva” Laura, che non riescono mai a penetrare la corazza che lei si è costruita, e uomini come il padre e l’amato John che non sono in grado di accettare il suo essere anticonvenzionale.

Anche l’altra protagonista, Barbara, ha una storia di incomprensioni alle spalle. Avvocato di successo, donna sempre impeccabile, deve affrontare la sconfitta della fine del suo matrimonio e per la prima volta dopo anni fare i conti con un passato ingeneroso dal quale è voluta fuggire. Anche lei anticonvenzionale e legata a un marito che sente non accettare il suo successo e la sua scelta di non vivere la vita convenzionale di moglie e madre, dovrà fare i conti con le sue scelte e rimettere in discussione se stessa.

La storia è molto intensa e coinvolgente e la tensione non manca. Perché, si chiede il lettore, Laura, l’attuale proprietaria, cerca così affannosamente il diario di Frances? Quale mistero si può nascondere fra quelle pagine? Da dove deriva il suo carattere così debole? E Victoria, la sorella di Frances, che fine ha fatto?

Le donne sono le vere protagoniste di questo libro e ci accompagnano nella storia e nei suoi grandi cambiamenti, insegnandoci che non bisogna scendere a compromessi e che spesso bisogna pagare un prezzo, perché “si paga sempre, in un modo o nell’altro”.

E voi, avete letto questo libro o vi incuriosisce? Vi aspetto per commentare insieme.

A presto!!!

Annunci